top of page
  • Immagine del redattoreAle Bruzzi

Social Media Marketing per Aziende e PMI: quali canali usare e perché.


Quando un’azienda o PMI si rivolge a noi per curare la propria immagine e la propria comunicazione sul web, la prima cosa che facciamo sempre è un’analisi del suo prodotto o servizio in riferimento al target della sua audience, allo stato attuale della sua comunicazione e del suo posizionamento, e agli obiettivi da porsi.


Questa prima analisi e definizione è fondamentale per capire da dove partire, come e soprattutto quali canali utilizzare. Questo perché ad oggi ci sono un’infinità di modi e mezzi per comunicare online, e la scelta del canale da utilizzare influenzerà notevolmente il risultato, soprattutto in termini di ricettività e interesse da parte dell’audience.


Ogni canale di comunicazione ha un target predominante, oltre ad essere influenzato dai trend del momento, che non sono da sottovalutare. Se si vuole cercare di arrivare e di catturare l’attenzione del pubblico potenziale si deve sempre tener conto che bisogna essere dove questo pubblico presta attenzione.


I principali canali utilizzati per le aziende e le PMI quando si parla di Social Media Marketing sono essenzialmente quattro in Italia:

  1. Facebook

  2. Instagram

  3. Linkedin

  4. Twitter

Esclusi alcuni casi in cui vengono presi in considerazione strategica anche altri Social network come canali efficaci per veicolare la comunicazione, si può dire che questi siano i principali, e badate bene non sono stati elencati in ordine di importanza, perché questo aspetto può variare e anche molto in base alla tipologia di audience e di prodotto/servizio che si va ad offrire al proprio pubblico.


In Italia ci sono ancora moltissime aziende che non conoscono e non sfruttano minimamente il potenziale degli ultimi due, credendo che basti avere una buona presenza su Facebook per essere a posto con il Social Media Marketing aziendale.


La verità è che chi pensa questo ha già sbagliato in partenza, pensare che Facebook sia il tempo dei Social magari semplicemente perché conoscete solo questo tipo di strumento è già sbagliato in partenza.


A tal proposito bisogna sempre partire dal vostro target, dalle vostre Buyer Personas e non da cosa piace a voi, da cosa utilizzate voi. Oltretutto i Social non sono un qualcosa “da fare” e basta, sono la vostra più grande risorsa accessibile, vi permettono di raggiungere numeri stratosferici a prezzi decisamente concorrenziali!


Se pensate anche solo a qualche decennio fa, sarebbe stato impossibile raggiungere un così alto numero di persone potenzialmente in target con il vostro prodotto o servizio in un lasso di tempo così breve, senza contare cosa vi sarebbe costato!


C’è ancora chi ricorre a banner sulle strade, cartelloni, volantinaggio e altro… fino ad arrivare a chi ha tanto budget per pubblicizzarsi e preferisce spenderlo in una pubblicità televisiva che verrà vista da un numero non conteggiabile di persone, che non sapremo mai se sono in target o meno, e nemmeno se stavano effettivamente guardando lo schermo in quel momento o se stavano approfittando per fare una capatina al bagno o prepararsi la cioccolata in tazza.


Questi esempi sono estremi per farvi capire quanto potenziale c’è per fare bene e quanto poco ancora le aziende lo utilizzino seriamente per fare le cose giuste, e questo perché c’è una mancanza alla base di Strategia di Marketing efficace.


Scegliere un canale che vi permette, con un investimento accessibile a tutti, di fare Branding, Awareness e di arrivare ad un pubblico potenziale in target, restituendovi numeri e performance tangibili ogni settimana è uno strumento incredibile che fino a qualche anno fa non esisteva nemmeno. Oggi con contenuti ben concepiti, una strategia e un adv performance siamo in grado di arrivare ad un pubblico potenziale vastissimo, parliamo di migliaia di persone al mese, centinaia a settimana!

La scelta dei canali è quindi fondamentale così come lo è la creazione di contenuti ad hoc e di una strategia editoriale. Conosco moltissime attività che non hanno investito nei canali giusti e nel modo giusto, alcune delle quali si sono rivolte a noi e per le quali abbiamo reimpostato una strategia e aperto i canali che servivano, arrivando a dargli visibilità organica da poche persone che avevano sugli altri canali a 500 persone a settimana già nei primi mesi.


L’importanza della scelta del canale Social è perciò fondamentale per colpire il vostro target, quindi non è detto che un canale che performa bene per un’azienda lo faccia anche per un’altra! Ci sono diverse variabili in gioco, ciò che è sicuro è che se il vostro target di riferimento si trova sul quel canale e voi non ci state investendo, state decisamente sbagliando qualcosa, e il continuare a non farlo vi porterà a spese ben più grandi che quella di rivolgervi ad un professionista oggi.



social media marketing aziende pmi target audience
Ogni canale di comunicazione ha un target predominante. Se si vuole cercare di arrivare e di catturare l’attenzione del pubblico potenziale si deve sempre tener conto che bisogna essere dove questo pubblico presta attenzione.

Tag:

Comments


bottom of page